cooltext447273776987562
logo ufficiale leonardo da vinci italy

PORTALE ITALIANO DI DIVULGAZIONE DELLA VITA E LE OPERE DI LEONARDO DA VINCI 

CHI SIAMO

PRIVACY POLICY

COOKYE POLICY

ESPERTI DI LEONARDO

MUSEI LEONARDO NEL MONDO

CIS LEONARDO DA VINCI  ETS

AFFILIAZIONI

 

 

CONATTTI

SEGNALAZIONI

LIBRI SU LEONARDO

AUDIOLIBRI SU LEONARDO

BLOG

QUESTIONARIO

LEONARDO NEL MONDO

 

In collaborazione con: 

logo ufficiale leonardo da vinci italy081a6e_38d220685d684ce58b93d9851ab09f73~mv2%20(1).webp89201-leonardo_da_vinci_ginevra_de_benci.jpeg123807230_o.jpegcosmo-leonardo-2017.jpegimage458_1.jpegleonardo_magi.jpegmadonna%20del%20garofano%20leonardo%20da%20vincileonardo-da-vinci-codice-leicester-10v-det.jpegcraquelure-1.jpegsistema-nervoso.jpegthe_baptism_of_christ_(verrocchio_&_leonardo).jpeg
stappabottiglie-leonardo_da_vinci.jpeg081a6e_38d220685d684ce58b93d9851ab09f73~mv2%20(1).webp89201-leonardo_da_vinci_ginevra_de_benci.jpeg123807230_o.jpegcosmo-leonardo-2017.jpegimage458_1.jpegleonardo_magi.jpegmadonna%20del%20garofano%20leonardo%20da%20vincileonardo-da-vinci-codice-leicester-10v-det.jpegcraquelure-1.jpegsistema-nervoso.jpegthe_baptism_of_christ_(verrocchio_&_leonardo).jpeg
stappabottiglie-leonardo_da_vinci.jpeg081a6e_38d220685d684ce58b93d9851ab09f73~mv2%20(1).webp89201-leonardo_da_vinci_ginevra_de_benci.jpeg123807230_o.jpegcosmo-leonardo-2017.jpegimage458_1.jpegleonardo_magi.jpegmadonna%20del%20garofano%20leonardo%20da%20vincileonardo-da-vinci-codice-leicester-10v-det.jpegcraquelure-1.jpegsistema-nervoso.jpegthe_baptism_of_christ_(verrocchio_&_leonardo).jpeg
stappabottiglie-leonardo_da_vinci.jpeg081a6e_38d220685d684ce58b93d9851ab09f73~mv2%20(1).webp89201-leonardo_da_vinci_ginevra_de_benci.jpeg123807230_o.jpegcosmo-leonardo-2017.jpegimage458_1.jpegleonardo_magi.jpegmadonna%20del%20garofano%20leonardo%20da%20vincileonardo-da-vinci-codice-leicester-10v-det.jpegcraquelure-1.jpegsistema-nervoso.jpegthe_baptism_of_christ_(verrocchio_&_leonardo).jpeg
stappabottiglie-leonardo_da_vinci.jpeg081a6e_38d220685d684ce58b93d9851ab09f73~mv2%20(1).webp89201-leonardo_da_vinci_ginevra_de_benci.jpeg123807230_o.jpegcosmo-leonardo-2017.jpegimage458_1.jpegleonardo_magi.jpegmadonna%20del%20garofano%20leonardo%20da%20vincileonardo-da-vinci-codice-leicester-10v-det.jpegcraquelure-1.jpegsistema-nervoso.jpegthe_baptism_of_christ_(verrocchio_&_leonardo).jpeg
stappabottiglie-leonardo_da_vinci.jpeg081a6e_38d220685d684ce58b93d9851ab09f73~mv2%20(1).webp89201-leonardo_da_vinci_ginevra_de_benci.jpeg123807230_o.jpegcosmo-leonardo-2017.jpegimage458_1.jpegleonardo_magi.jpegmadonna%20del%20garofano%20leonardo%20da%20vincileonardo-da-vinci-codice-leicester-10v-det.jpegcraquelure-1.jpegsistema-nervoso.jpegthe_baptism_of_christ_(verrocchio_&_leonardo).jpeg
stappabottiglie-leonardo_da_vinci.jpeg081a6e_38d220685d684ce58b93d9851ab09f73~mv2%20(1).webp89201-leonardo_da_vinci_ginevra_de_benci.jpeg123807230_o.jpegcosmo-leonardo-2017.jpegimage458_1.jpegleonardo_magi.jpegmadonna%20del%20garofano%20leonardo%20da%20vincileonardo-da-vinci-codice-leicester-10v-det.jpegcraquelure-1.jpegsistema-nervoso.jpegthe_baptism_of_christ_(verrocchio_&_leonardo).jpeg
stappabottiglie-leonardo_da_vinci.jpeg081a6e_38d220685d684ce58b93d9851ab09f73~mv2%20(1).webp89201-leonardo_da_vinci_ginevra_de_benci.jpeg123807230_o.jpegcosmo-leonardo-2017.jpegimage458_1.jpegleonardo_magi.jpegmadonna%20del%20garofano%20leonardo%20da%20vincileonardo-da-vinci-codice-leicester-10v-det.jpegcraquelure-1.jpegsistema-nervoso.jpegthe_baptism_of_christ_(verrocchio_&_leonardo).jpeg
stappabottiglie-leonardo_da_vinci.jpeg081a6e_38d220685d684ce58b93d9851ab09f73~mv2%20(1).webp89201-leonardo_da_vinci_ginevra_de_benci.jpeg123807230_o.jpegcosmo-leonardo-2017.jpegimage458_1.jpegleonardo_magi.jpegmadonna%20del%20garofano%20leonardo%20da%20vincileonardo-da-vinci-codice-leicester-10v-det.jpegcraquelure-1.jpegsistema-nervoso.jpegthe_baptism_of_christ_(verrocchio_&_leonardo).jpeg
logo ufficiale leonardo da vinci italy
cis official logos 2024
black

leonardodavinci-italy.com - all right reserved 2024 - divisione cultura, Sede legale: Milano  Piazza IV Novembre 4, cap 20124 -P.IVA 11463490968 – CCIAA MI 90266 REA 2604702    

LEONARDO DA VINCI: IL SUO ABBIGLIAMENTO

Leonardo da Vinci, come molte figure del Rinascimento, aveva uno stile di abbigliamento che rifletteva sia la moda del tempo sia il suo status sociale.

 

 

Nel Rinascimento, l'abbigliamento era un importante indicatore dello status sociale e della posizione nella società. Gli abiti erano realizzati con tessuti costosi e spesso decorati con dettagli elaborati.

 

 

Come vestiva Leonardo da Vinci?

Questa è una delle domande che incuriosisce molto.

 

Il suo abbigliamento era molto ricercato: seta orient, drappi in velluto verde o chiaro, pantaloni a varsa aperta, scarpe curate. In alcuni momenti della sua vita, introno ai 40 anni, Leonardo utilizzava come abbigliamento una tunica corta flessibile, estremamente pratica.  Si pensa anche che avesse sempre con se una borsa a tracolla ( questo dato è incerto) dove contenere fogli e disegni che spesso faceva semplicemente fermandosi nei posti ad osservare.

 

Leonardo preferiva indossare abiti di velluto, un tessuto costoso e alla moda all'epoca, anche se utilizzava sia la lana che il lino,

materiali certamente più comuni per la maggior parte degli abiti, anche se i più abbienti usavano spesso la seta e il velluto.

 

Leonardo era noto per indossare colori più scuri e sobri, come il nero, il grigio e il marrone. Questi colori erano associati a una certa sobrietà e dignità. 

 

Utilizzava spesso una tunica lunga fino al ginocchio o alla caviglia, che era una delle vesti principali degli uomini del Rinascimento, con calze aderenti che coprivano le gambe fino alla vita.

Le spalle erano coperte da un mantello, un capo comune e pratico per proteggersi dal freddo e dalle intemperie.

Leonardo spesso indossava un berretto, un accessorio tipico dell'epoca. Il berretto poteva essere semplice o decorato, a seconda dell'occasione.

Infine, una cintura di cuoio o stoffa, molto probabilmente decorata, che veniva usata per stringere la tunica in vita.

 

Che scarpe portava?

Nel Rinascimento, esistevano diverse tipologie di scarpe maschili, ognuna adatta a scopi e occasioni specifici. 

le scarpe maschili variavano in base allo status sociale, alla regione e al periodo specifico. 

 

Materiali

Erano realizzate principalmente in pelle, anche se le persone più ricche potevano permettersi calzature più lussuose, decorate con ricami o realizzate con pelli esotiche.

 

Stile

Le scarpe maschili erano spesso caratterizzate da punte appuntite o rotonde e da suole piatte. A differenza delle scarpe moderne, spesso non c'erano differenze significative tra il modello destro e sinistro.

 

Altezza del tacco

Mentre alcuni stili potevano avere leggeri tacchi, le scarpe maschili rinascimentali tendevano a essere a suola piatta o con tacco molto basso.

 

Decorazioni

Le scarpe dei nobili potevano essere decorate con ricami, pietre preziose o altri dettagli ornamentali. Tuttavia, le scarpe dei contadini o dei lavoratori erano generalmente più semplici e funzionali.

 

Stivali

Gli uomini del Rinascimento indossavano anche stivali, specialmente durante attività all'aperto come la caccia o l'equitazione. Gli stivali potevano variare in altezza, da modelli corti a modelli più alti che raggiungevano il ginocchio.

 

Colori

I colori delle scarpe maschili erano generalmente neutri, come il marrone, il nero o il beige. Tuttavia, le persone più abbienti potevano permettersi calzature di colori più vivaci o con dettagli dorati o argentati.

Complessivamente, le scarpe maschili nel Rinascimento riflettevano lo stile e il gusto dell'epoca, con variazioni significative in base alla posizione sociale e alla moda del momento.

 

Ecco alcune delle principali tipologie di scarpe indossate dagli uomini :

 

Pantofole

Le pantofole erano scarpe basse e comode, spesso indossate in ambienti interni o durante occasioni informali.

 

Scarpe con fibbia

Le scarpe con fibbia erano molto popolari tra gli uomini benestanti. Caratterizzate da una fibbia decorativa o funzionale, queste calzature potevano essere indossate sia per occasioni formali che informali.

 

Zoccoli

Erano scarpe con una suola di legno sollevata da terra tramite un supporto o una zeppa, erano spesso indossati dai contadini e dai lavoratori manuali per proteggere i piedi durante il lavoro.

 

Galosce

Le galosce erano scarpe resistenti e impermeabili, spesso indossate durante il lavoro all'aperto o in condizioni climatiche avverse.

 

Scarpe da corte

Gli uomini di corte o di nobili casate potevano indossare scarpe più elaborate e decorate, riflettendo il loro status sociale e il loro gusto per la moda.

 

Non esistono descrizioni dettagliate sul tipo specifico di scarpe che Leonardo da Vinci indossava. Le fonti storiche non forniscono informazioni specifiche sul suo guardaroba o sulle sue calzature. Tuttavia, possiamo fare alcune ipotesi basate sul periodo storico in cui visse e sulle pratiche di calzature comuni all'epoca.

Nel Rinascimento, le scarpe comuni per gli uomini erano spesso fatte di pelle e potevano variare dal semplice sandalo alla scarpa chiusa con suola di cuoio. Tuttavia, non c'è documentazione diretta sul tipo esatto di scarpe che Leonardo preferiva indossare. Potrebbe aver indossato calzature adatte alle sue attività, che potevano variare dal lavoro in studio al lavoro sul campo, a seconda delle circostanze.

Inoltre, come artista e ingegnere, potrebbe aver prestato più attenzione alla funzionalità e alla comodità delle sue scarpe rispetto alla moda o allo stile.

 

Stile Personale

Leonardo da Vinci era noto per il suo gusto per l’eleganza sobria. Nonostante la sua inclinazione verso la moda raffinata, i suoi abiti riflettevano una semplicità che denotava il suo carattere pratico e riflessivo. Era un uomo che apprezzava l'arte e la bellezza, ma anche la funzionalità e la praticità.

 

Le rappresentazioni di Leonardo da Vinci, come autoritratti e dipinti realizzati da altri artisti, lo mostrano spesso vestito in modo dignitoso e appropriato per un uomo della sua posizione. Queste immagini confermano l'uso di tuniche lunghe e mantelli, oltre a cappelli che completavano il suo abbigliamento.

Influenza dell’Età e dello Status

Come artista di fama e figura rispettata nelle corti italiane, Leonardo aveva accesso a materiali di alta qualità e seguiva le tendenze della moda dell'epoca.

Negli ultimi anni della sua vita, le sue scelte di abbigliamento tendevano verso l'abbigliamento più semplice e pratico, riflettendo forse un cambiamento nei suoi interessi e priorità.

 

Leonardo da Vinci vestiva in modo che rifletteva sia il suo status sociale che il suo carattere personale. Il suo abbigliamento era elegante e sofisticato, ma anche sobrio e pratico. I tessuti di alta qualità e i colori scuri erano indicativi della moda rinascimentale e della sua posizione nelle corti d'Italia.

 

 


facebook
instagram
twitter
linkedin
youtube
whatsapp
messenger
tiktok
telegram

Per segnalazioni su questa pagina clicca qui

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder